laboratorio contatto corpi retreat ritrovarsi le sex en rose

Il terzo Ritrovarsi – il retreat en rose

A metà settembre del 2023 c’è stato l’ultimo /ri∙tro∙var∙si/, che per noi è stato il terzo e ha consolidato alcune certezze:

  • ogni Ritrovarsi è unico e lo viviamo diversamente da quelli precedenti, perché a connotarlo sono le persone, le loro storie e la loro energia;
  • ogni Ritrovarsi crea un legame tacito e tenace tra le persone che vi hanno partecipato perché quello che si vive e condivide è viscerale ed è un’esperienza fatta di tanti pezzetti che la rendono unica;
  • è impossibile descrivere esattamente cosa sia il Ritrovarsi: viverlo o non viverlo, queste sono le opzioni;
  • la settimana successiva a ogni Ritrovarsi la passiamo tra le nuvole, in una dimensione ultraterrena, dolcemente aggrovigliati tra quello che abbiamo vissuto, ascoltato e provato, tentando di elaborare e assimilare;
  • spogliare il corpo è molto più semplice che spogliare la mente e la nudità collettiva ci rende permeabili e sincer* e ci connette con il fuori.

Il terzo Ritrovarsi è stato molto, molto, molto intenso: tutte le persone che hanno partecipato sono state molto presenti e partecipi e hanno portato con loro dei vissuti complessi, mettendoli nelle mani di tutty. Abbiamo percepito la voglia di esserci – corpo, mente e cuore – e di rendersi vulnerabili e leggibili, di mostrarsi senza filtri e di affidarsi. C’è stato un raro e grande lavoro di ascolto – di sé e dell’altrə – che ha creato da subito i presupposto per fiducia e complicità.

È stato un Ritrovarsi particolarmente queer, sia nella partecipazione che nei temi che sono emersi spontaneamente durante e oltre le attività laboratoriali: abbiamo parlato di identità, di genere, di pronomi, di transizione; abbiamo messo in discussione le targhette “uomo” e “donna” e abbiamo dissestato un po’ i binari.

L’ultimo Ritrovarsi ci ha anche insegnato ad abbracciare il tempo invece di contrastarlo: dal primo laboratorio abbiamo iniziato ad accumulare ritardo rispetto al programma e, invece di strizzare, comprimere e incastrare, abbiamo lasciato fluire i discorsi e le attività assecondando il ritmo umano del gruppo. 

Quest’esperienza, ancora una volta, è stata resa speciale anche dalle realtà che ci hanno accompagnato offrendoci supporto in modi vari e graditissimi.

Sul fronte cibario:

Koro – fornitrice di gustosi aperitivi scrocchiarelli, creme spalmabili e biscottini vegan (oltre che di un codice sconto per la community en rose: LESEXENKORO);

Pangea Food – creatrice del mitico Gondino, il formaggio vegan stagionato che conquista tutte le pance (ma anche di altre prelibatezze come lo Stracchetto e il Gargonzina);

Happy V Planet – ideatrice dell’ormai famoso salamino vegan.

Sul fronte dell’altro Piacere, quello di cui parliamo di solito: Lelo e Tenga che hanno fornito omaggini da includere nella shopper del Ritrovarsi. 

E naturalmente nulla sarebbe stato lo stesso senza quello che è ormai diventato il team Ritrovarsi: Alessandro Besso, insegnante di Odaka Yoga, che mette in moto i corpi, li guida nella meditazione e li culla con le note dell’handpan durante il cerchio intorno al fuoco. Arianna & Elena che, dopo aver partecipato al primo retreat, sono diventate le fidate compagne di tutti i Ritrovarsi e attraverso la preparazione dei pasti si prendono cura di tutty passando dalla pancia. ”Il cibo ci ancora al nostro corpo” (da “Capitalismo carnivoro” di Francesca Grazioli, Il Saggiatore, 2022).

Ok, ma il Ritrovarsi cos’è?

Un retreat che dura tre giorni, inizia il venerdì sera e si conclude la domenica in tarda mattinata. È un percorso guidato di condivisione e vita comunitaria scandito da una serie di laboratori che portano gradualmente in contatto con sé e con l’altrə attraverso la mente e il corpo. Ci si racconta, si muovono i corpi, li si libera, li si esplora e li si connette gli uni agli altri. Si mangia insieme, si beve insieme e ci si prende cura di sé, dell’altrə e dello spazio, in un clima di rispetto ed empatia.

Cosa succede dopo il Ritrovarsi?

Si entra a far parte della famiglia del Ritrovarsi: si accede a un gruppo Telegram dove ci sono tutte le persone che hanno partecipato ai retreat precedenti e in cui ci si confronta, si chiacchiera e si organizzano rimpatriate; si accede alla possibilità di partecipare a eventi collaterali come il Ritrovarsi Camp, una vacanza naturista arricchita da attività e momenti di condivisione.

Prossimi Ritrovarsi

A brevissimo usciranno le date dei Ritrovarsi del 2024, che si terranno probabilmente a giugno e settembre.

Zeen is a next generation WordPress theme. It’s powerful, beautifully designed and comes with everything you need to engage your visitors and increase conversions.

More Stories
womanizer liberty succhia clitoride da viaggio
Womanizer lancia il nuovo succhia clitoride da viaggio a Londra con la sexpert Alix Fox