salone-ibro-torino-2024

Salone del Libro 2024

Il Salone del Libro 2024 è stato particolarmente intenso ed è stato difficile selezionare delle letture che abbracciano le nostre tematiche – corpo, relazioni, piacere, sessualità, genere – perché abbiamo incontrato davvero tante narrazioni interessanti.

Qua in mezzo ci sono saggi, romanzi, memoir, narrazioni ibride, graphic novel, magazine e anche tarocchi; opere che possono fornire spunti di riflessione, aprire nuove prospettive, far emergere nuove domande e anche aiutare a navigare la contemporaneità senza perdersi per strada il piacere e senza smarrire il proprio centro.

Abbiamo selezionato soprattutto pubblicazioni nuove, uscite tra il 2023 e il 2024, e recuperato qualche testo curioso o che ci eravamo pers* pubblicato in anni meno recenti.

Li trovate elencati in ordine di uscita, dal più al meno recente. 

[Cliccando sulla copertina o sul titolo, arrivate alla descrizione del testo sulla pagina della causa editrice]

Tutto deve brillare.
Vita e sogni di Moana Pozzi 

Francesca Pellas
Blackie, 2024
saggio-racconto, 192 pp.

“Tutti ci hanno provato, nessuno è mai riuscito a limitare Moana Pozzi. Né la sua famiglia che la fece studiare dalle suore, né la morale comune, né la politica, né la Chiesa con la sua censura.”

A 30 anni dalla morte, frammenti di memorie, ricostruzioni, interviste e testimonianze compongono il ritratto di Moana, la “ragazza che ha desiderato la libertà sopra ogni cosa.” 


Rouge

Mona Awad
Fandango Libri,2024
romanzo, 420 pp.

Dall’autrice di Bunny, Rouge è “Biancaneve che incontra Eyes Wide Shut, una surreale discesa nel lato oscuro della bellezza, nell’invidia, nel dolore e nel complicato amore tra madri e figlie”. Una favola gotica comtemporanea tra umorismo nero e horror.


Sangue

Eleonora Caruso, Noah Schiatti
Bao, 2024
graphic novel, 160 pp. a colori

La storia è scritta da Eleonora Caruso, autrice di romanzi tra cui Le ferite originali (che ci è stato consigliato), ed è stata ispirata da un viaggio in Giappone, terra delle figure professionali più bizzarre. Come gli host, uomini di bell’aspetto e ottime maniere che, dietro compenso, corteggiano donne in cerca di compagnia, in appositi locali. Nella Tokyo di inizio millennio si incontrano le due vite totalmente diverse di Toru – destinato a proseguire l’attività di famiglia dopo gli studi – e Shun, uno degli host più leggendari del quartiere. Sfoglia un estratto


Orso

Marian Engel
La Nuova Frontiera, 2024
romanzo, 128 pp.

Il ritorno di quello che è stato definito il romanzo più controverso mai scritto in Canada – edito nel 1976 – che ha attirato premi, riconoscimenti, critiche e indignazione. 

Un’isola del nord del Canada, una casa ottagonale, una biblioteca e una storia d’amore tra un orso e una donna che diventa un viaggio di autoscoperta.  Leggi un’anteprima.

C’è anche una playlist ispirata al libro:


Hijra

Saif ur Rehman Raja
Fandango Libri, 2024
romanzo autobiografico, 228 pp.

Che io soffochi tra i monti di Belluno o che io anneghi nei bagni di sudore a Rawalpindi, nulla cambia. Due terremoti che continuano a spingermi di qua e di là. Mi studiano, servendosi di una lente che ingrandisce le mie diversità. Le indicano e mi gettano vita, dall’altra parte. I miei due paesi sono le racchette e io la pallina. Sembrano entrambi non volermi.

Una vita nel mezzo. Un ragazzo in bilico tra due culture, in un viaggio biografico dal Pakistan all’Italia. Rifiutato da entrambi i poli, tenuto in ostaggio da un doppio pregiudizio. Mai abbastanza pakistano, mai abbastanza Italiano. O troppo pakistano o troppo italiano. Saif è omosessuale o, come dice il padre, un hijra, “un mezzo uomo da virilizzare a forza di botte”. 


Ultracorpi. La ricerca utopica di una nuova perfezione

Francesca Marzia Esposito
Minimum Fax, 2024
saggio narrativo, 387 pp.

L’autrice indaga i corpi e le loro trasformazioni a partire dalla storia biografica di due corpi plasmati da mutamenti opposti e speculari: «Io la magrezza, mio fratello l’enormità. Io la danza, lui il body building». 

Cosa siamo disposti a fare, a rischiare, per inseguire la perfezione?


Tradire il grande fratello. Il risveglio femminista in Cina

Leta Hong Fincher
Add, 2024
saggio, 280 pp.

Riso 🍚 si pronuncia mi. Coniglio 🐰 si pronuncia tu. E così le due emoji 🍚mi 🐰tu (ricorda qualcosa? #MeToo) diventano la grammatica della lotta femminista cinese, espedienti per sfuggire alla censura e ai controlli su internet per denunciare violenze e molestie.

Questo saggio ci trascina in un mondo al limite della clandestinità, tra attiviste, avvocate, lavoratrici che si battono quotidianamente per la causa femminista.


Corpi invisibili (cioè, che non vogliamo vedere)

Antonia Caruso, illustrazioni di Chiara Mela, Meo e Sonno
BeccoGiallo, 2024
saggio illustrato, 128 pp. a colori

Questo testo vuole restituire visibilità e valore ai corpi che sono stati marginalizzati e invisibilizzati negli ultimi 90 anni. Lo fa prendendo come esempio 8 corpi situati nel proprio specifico contesto sociale (si parla di carcere, fabbrica, manicomio, migranti, sex worker, donne in tv, corpo trans e aborto) osservandone la loro evoluzione all’interno della storia italiana dal 1930 a al 2020.


Fare femminismo

Giulia Siviero
Nottetempo 2024
saggio, 192 pp.

Saggio che recupera la storia dei femminismi partendo dal corpo delle donne e concentrandosi sulle pratiche. È un libro di racconti e storie su come i femminismi abbiano organizzato in piazza funerali alla femminilità tradizionale e liberato topi alle fiere per matrimoni, inventato dispositivi per abortire frugando nei negozi per acquari, distrutto proprietà o opere d’arte. Su come abbiano esposto corpi e vulve nello spazio pubblico, occupato le aule di tribunale per mettere in discussione la legge nei luoghi della sua applicazione, trasformato il silenzio, la rabbia o la provocazione in azione ed escogitato rifiuti, scioperi e ostinati boicottaggi per trasformare sé e il mondo.

Leggi le prime pagine.

A un certo punto finiranno le cose che si possono trasformare in slogan. Alla fine, ci sarà la necessità di metterci il corpo e l’azione.


Femminismo di periferia.
Una prospettiva inclusiva e intersezionale

Martina Miccichè
Sonda, 2024
saggio, 176 pp.

La periferia come margine sociale, culturale e identitario oltre che urbano.

Dal margine alla marginalizzazione alla sfida di diventare centrali nel cambiamento sociale.

Questo saggio indaga l’organizzazione sessista delle città, il razzismo urbano e istituzionale e gli stereotipi di genere.

Ci chiamano periferia. Ci danno un nome per potersi dimenticare di noi. Per renderci trasparenti. E noi siamo nelle strade, nelle piazze, nelle case, negli uffici, nelle fabbriche, nelle maglie del mondo sommerso, a ritagliarci uno spazio. A ricordare che ci siamo. Che siamo qui. Tangibili, come l’asfalto della città.


Gli infallibili vol.1
La bambola assassina!

Leo Ortolani 
Panini Comics, 2024
48 pp.

La nuova miniserie a fumetti, in 6 volumi, di Leo Ortolani.

In un mondo così maschile come quello de Gli Infallibili, un’agenzia composta da soli uomini, occorre un cambiamento deciso. A portarlo è la signora Paul, un’agente in transizione che affiancherà l’agente London, il collega più maschilista di tutti, nelle indagini su una serie di misteriosi omicidi. Tra auto d’epoca e club esclusivi, toccherà proprio al signor London e alla signora Paul introdursi in incognito nel giro del giocattolo per adulti definitivo.


Lovesick

Luana Vecchio
Edizioni BD, 2024
graphic novel, 240 pp.

Nata come auto-produzione, poi pubblicata negli USA, arriva anche in Italia questa storia in bilico tra horror gore ed erotismo che sprofonda in un mondo sotterraneo fatto di sangue e neon per esplorare i limiti dell’amore, del consenso e dell’idolatria.

“In uno degli angoli più oscuri del dark web, gli abbonati pagano un prezzo elevato per essere mutilati, torturati e uccisi dalla spietata e irresistibile dominatrice Domino. Questo è ciò che chiamiamo amore nel Lovesick Club. Ma mentre deve affrontare la crescente pressione di un pubblico bisognoso e minacce emergenti, qual è il prezzo che Domino dovrà pagare per ottenere successo in questo mondo letteralmente spietato? E cosa dovrà diventare per sopravvivere?”


L’invincibile estate di Liliana

Cristina Rivera Garza
Sur (2023)
memoir, 324 pp

Vincitore del Premio Pulitzer 2024. L’autrice ricostruisce il femminicidio della sorella Liliana Rivera Garza, uccisa dall’ex fidanzato nel suo appartamento a Città del Messico nel luglio del 1990. Tre decenni dopo setaccia gli uffici giudiziari alla ricerca del fascicolo di indagine e assemblando testimonianze, memorie, lettere, oggetti e annotazioni raccolte dalla sorella ricompone una storia che è tanto privata quanto universale, collettiva e politica. Leggi un estratto

Siamo loro nel passato, e siamo loro nel futuro, e al tempo stesso siamo altre. Siamo altre e siamo le stesse di sempre. Donne in cerca di giustizia. Donne esauste, ma unite. Ormai stufe, ma con una pazienza secolare. Ormai per sempre furiose


Maleficium

Martine Desjardins
Alter Ego Edizioni, 2023
romanzo, 168 pp.

Il romanzo si apre con l’espediente narrativo del manoscritto ritrovato – e maledetto – che a sua volta si ispira al Malleus Maleficarum, il più noto dei tre trattati sulle streghe pubblicati nel XV secolo. 

Maleficium custodisce 7 confessioni che 7 uomini hanno consegnato alle orecchie dell’abate Jérôme Savoie dietro la grata del confessionale di Saint-Antoine, in Canada. Uomini vittime di sciagure e in cerca di assoluzione – ognuno dominato da un vizio e dalla brama, ognuno sedotto da una presenza femminile che incrocia il loro cammino – i cui racconti aprono un abisso di perdizione, vizi, carnalità, desideri e distruzione. Un’ottava confessione, di una donna, scombinerà quanto appreso fino a quel momento.

L’umano e il mostruoso si mescolano nella narrazione del corpo che non appare mai abile e conforme ma deformato, grottesco e manchevole.


I miei tre papà.
Come liberarsi dai fantasmi del patriarcato

Jessa Crispin
Sur (2024) 
saggio, 264 pp.

Jessa Crispin – autrice del provocatorio pamphlet Perché non sono femminista – ritorna alle origini, nella cultura conservatrice del Kansas, per risalire alla sua specifica eredità patriarcale e dissotterrare quella universale che infesta la nostra società.

A partire da tre papà – tre uomini bianchi, di mezza età, eterosessuali che incarnano la triade Dio, Patria e Famiglia – questo saggio-memoir scava in tutte le manifestazioni del patriarcato e ricerca modelli alternativi, invocando uno sforzo collettivo necessario a spezzare il ciclo della violenza e della prevaricazione. 


Creature Selvagge. Il disordine del desiderio

Jack Halberstam
Minimum Fax, 2023
saggio, 376 pp.

Partendo dall’interpretazione occidentale e romantica del selvaggio Jack Halberstam (autore di L’arte queer del fallimento) offre una storia alternativa della sessualità, esaminando come la natura selvaggia sia stata associata ai corpi queer nel corso del XX secolo: il selvaggio è insieme il caos della natura e il rifiuto del controllo imposto dalle gabbie sociali e forse un mezzo per per immaginare un modo diverso di conoscere e di essere. Leggi un’anteprima


Fuori le palle. Privilegi e trappole della mascolinità

Victoire Tuaillon
Add, 2023
saggio, 286 pp.

Cosa vuol dire essere uomo oggi? E in che relazione è con i privilegi, lo sfruttamento e la violenza che infligge alle donne?

Partendo da queste domande e interpellando diverse voci e prospettive – come quelle di Paul B. Preciado, Manon Garcia, Olivia Gazalé, Maïa Mazaurette, Didier Eribon, Elsa Dorlin –  Tuaillon indaga la struttura sistemica – storica, sociale, economica, culturale – della dominazione maschile e la mascolinità come costruzione culturale. Leggi un estratto


Giochi di dolore. BDSM e sessualità dissidente

Virginia Niri
Effequ, 2023
saggio, 280 pp.

Una prospettiva transfemminista queer sex-positive sul BDSM e sul dolore come strada verso una sessualità dissidente capace di destrutturare i rapporti di potere e la normatività capitalista. Si delinea un manuale teorico che si snoda tra concetti chiave: Potere, Stigma, Disciplina, Droga, Cura, Gioco, Performance, Prodotto, Ucronia, Utopia, Rito di passaggio, Fallimento, Dono, Comunità, Rivoluzione.


Pleasure Activism vol. 2

adrienne maree brown
Nero, 2023
saggio, 224 pp.

Proseguendo dal primo volume adrienne maree brown continua la sua esplorazione del piacere affrontando nuovi temi: l’uso sano e consapevole delle droghe, la cura e la coltivazione di relazioni libere, il piacere di abbigliarsi e performare su un palcoscenico, l’umorismo e la risata come strategie politiche e la difficile ricerca del piacere in circostanze ostili come l’avanzare dell’età, i traumi e gli abusi subiti durante l’infanzia, la perdita, la disabilità, la malattia.


Le confessioni di un travestito

Anonimo
Wom, 2023
80pp.

Pubblicate nel 1956 e per la prima volta tradotte in italiano, le confessioni – in forma di lunga lettera – di un marito e padre che trae il suo massimo piacere dall’Indossare mutande femminili ricoperte di pizzi e merletti. Accompagnate da fotografie dell’autore anonimo.

Wom è una casa editrice che ripropone letteratura dimenticata, fuori catalogo e inedita; classici fuori edizione, autrici ingiustamente dimenticate, manoscritti anonimi, libri d’arte, favole illustrate. Questo libro fa parte della collana Mostri. Vi suggeriamo anche di dare un’occhiata alla collana Rosa di narrativa erotica.


Sodoma ovvero la quintessenza della deboscia

John Wilmot
Gonzo, 2023 
128 pp

Libro bizzarro e inaspettato, pubblicato nel 1684 e per la prima volta tradotto in italiano (con testo originale in inglese). Un’opera teatrale satirica, considerata oscena, appartenente al genere del closet drama, è considerata la prima opera teatrale al mondo a sfondo pornografico.


Sanguemisto

Gabriela Wiener
La Nuova Frontiera, 2022
romanzo,192 pp.

L’autrice ricostruisce (e decostruisce) la propria storia familiare e identitaria a partire da una visita al museo parigino che ospita la collezione di quattromila manufatti portati in Francia dal Perù alla, fine dell’Ottocento, da Charles Wiener, suo trisavolo.

Gabriela Wiener segue le orme del patriarca della famiglia e quelle bastarde della sua stirpe. Inizia così un viaggio che attraversa un’identità fatta di abbandoni, gelosie, poliamore, sensi di colpa e razzismo e che ripercorre la storia di due continenti per approdare in un territorio universale – il corpo – nel tentativo di affrancarlo dagli schemi coloniali che ancora lo opprimono.


Non è mica la vergine maria

Feby Indirani
Add, 2019
antologia di racconti, 192 pp.

Una lettura femminista della vita sociale dell’Indonesia contemporanea sottoposta all’ortodossia islamica. Diciannove racconti dissacranti e ironici che mettono in rilievo le incongruenze dell’islam radicale.

Scenari surreali, fate, animali che parlano, diavoli annoiati contribuiscono a creare storie che giocano con il paradosso e la contraddizione: una giovane modella per riviste erotiche sostiene di essere incinta senza aver fatto sesso; una maialina, animale impuro per eccellenza, vuole convertirsi all’islam prima di morire; un uomo esasperato elabora piani sofisticati per assassinare il muezzin che ogni notte lo disturba pregando dagli altoparlanti della moschea vicina.


Calibano e la strega.
Le donne, il corpo e l’accumulazione originaria

Silvia Federici
Mimesis, 2020
saggio, 354 pp.

Ripercorrendo da un punto di vista femminista tre secoli di storia – dalle lotte contadine e dai movimenti eretici del Medioevo alla caccia alle streghe del XVI e XVII secolo in Europa e nel “Nuovo Mondo” –, questo testo offre una nuova visione sintetica dei fattori che portarono all’avvento del capitalismo.

Al centro del saggio ci sono le donne, il loro corpo, le politiche attuate su di esso, e l’accumulazione originaria.

È la riproduzione della forza-lavoro – la procreazione – che funge da base del processo verso il capitalismo. È la donna che produce e cresce le braccia che il mercato, nella fabbrica, sfrutta. E la caccia alle streghe – che minacciano l’ordine capitalista – è il tentativo di addomesticarla, renderla adatta alla mansione di procreare e allevare la prole.


Chi si tocca muore.
Un trattato del 1830 sulle conseguenze fatali della masturbazione

curato da Pietro Manni
Manni, 2019
saggio, 136 pp.

Dall’anonimo direttore di un centro di detenzione minorile, un trattato sulle conseguenze nefaste dell’onanismo, considerato la fonte di ogni male fisico e morale: debolezza, astenia, disturbi del sonno, vomito, caduta dei capelli e dei denti, sbocchi di sangue, asma, febbre, consunzione delle ossa, infine la morte.
Ogni capitoletto racconta uno scalino di questo precipizio ed è accompagnato dal ritratto di un ragazzo vittima del “vizio solitario”, dapprima jeune et beau, e poi sempre più debole, emaciato, sfibrato. Sedici acquerelli, sedici stazioni della Via crucis dell’autoerotismo.

Il testo è accompagnato da un saggio sulla storia della masturbazione, dall’antichità alla contemporaneità.


Indagini sui crimini sessuali

F.D. Jordan 
Edizioni Mediterranee, 2021
saggio, 248 pp.

Un’analisi chiara e completa della complessità delle indagini sui crimini a sfondo sessuale e di ciò che gli investigatori e i reparti di cui fanno parte devono imparare ad affrontare, in particolare: la scelta del personale investigativo più idoneo, la raccolta delle prove sulla scena del crimine, la scoperta di false accuse da parte delle vittime di abusi sessuali, il colloquio con le vittime, l’organizzazione di squadre speciali per le indagini sugli stupri seriali, l’interrogatorio dei presunti criminali e l’ottenimento della confessione, l’uso di informatori e molto altro.


26-copertina-Il-mito-della-virilita-Olivia-Gazalee

Il mito della virilità

Olivia Gazalé
Edizioni Mediterranee, 2020
saggio, 304 pp.

L’autrice compie un viaggio a ritroso nel tempo per mostrare come le nostre radici culturali e filosofiche affondino in un terreno in cui sono cresciuti gli stereotipi che ancora oggi abbiamo difronte e che da sempre hanno inevitabilmente condizionato sia uomini che donne.


Simulacri vol.1 

Soggetto di Marco B. Bucci, Jacopo Camagni | Testi di Marco B. Bucci, Eleonora C. Caruso | Disegni Flavia Biondi, Giulio Macaione, Jacopo Camagni
Sergio Bonelli, 2022
graphic novel, 80 pp.

Serie atipica per Bonelli, ambientata fra l’Isola d’Elba e quella di Pianosa.

Un incontro casuale tra due sconosciuti su un’app di appuntamenti diventa la storia di una piccola ed eterogenea comunità di amici e delle loro relazioni e passioni – apparentemente normali – che nascondono risvolti inquietanti e un torbido segreto che inizia a perseguitarli. Ci sono un italiano di seconda generazione, una coppia gay, una ragazza con disabilità. C’è una “social media generation” connessa ma fatta di solitudini individuali. 

Da un’intervista agli autori: “I corpi dei nostri protagonisti dicono tanto di loro e trainano aspetti importanti della storia. Non si parla solo di erotismo o desiderio, ma di un sottotesto carnale. Una rete di bisogni fisici che trascina un gruppo di persone verso una situazione che andrà aggravandosi di volume in volume. Se è vero che i corpi umani sono i nostri templi, in Simulacri succede di tutto fuori e dentro di essi.


Gli off topic ma mica poi tanto

Il mio povero pancreas.
Eppure la mia vita è un po’ migliorata 

Kabi Nagata
J-Pop (2024)
manga, 136 pp

Nuovo manga autobiografico dell’autrice di La mia prima volta.My Lesbian Experience with Loneliness (se non l’avete letto recuperatelo subito!), un report autobiografico sincero, candido e tagliente che racconta la difficile ricerca della propria identità (sessuale). 

Questa volta i temi con cui si confronta Kabi Nagata sono quelli della salute, dei disordini alimentari e dell’alcolismo.


Riposare è resistere. Un manifesto

Tricia Hersey
Atlantide, 2024
saggio, 208 pp.

Mi rifiuto di spingere il mio corpo sull’orlo dell’esaurimento e della distruzione. Lasciamo che il destino faccia il suo corso. Mi fido più di me stessa che del ca-pitalismo. Il nostro rifiuto finirà per lasciar spazio alla prosperità.

Ingabbiati dentro il meccanismo della grind culture, che ci vuole sempre attiv* e disponibili in qualsiasi momento, abbiamo dimenticato che il riposo è un nostro diritto e un nutrimento per l’anima, e non solo il tempo che togliamo alla produzione. 

Tricia Hersey è fondatrice e vescova del Nap Ministry e questo è il suo invito al riposo come forma di resistenza e pratica di liberazione e salvezza dalla società capitalista e razzializzata.

Leggi un estratto.


A Panda piace… capirsi

Giacomo Keison Bevilacqua 
Gigaciao, 2024
graphic novel, 200 pp.

Il viaggio personale, complesso e sincero dell’autore (❤️) alla ricerca di un equilibrio interiore tra ansie, stress, paure e pensieri intrusivi che si annidano, fanno perdere la rotta e trasformano la mente in un limite che impedisce di abbracciare la vita. 

È un invito a fumetti a prenderci cura delle nostre emozioni, un libro che vuole “mostrarvi una via d’uscita, o quanto meno farvi vedere che esistono strade per navigare nei cunicoli, spesso bui, in cui il nostro cervello ci infila.” 

Si compone di un racconto autobiografico, un approfondimento scientifico e una parte di esercizi pratici, mentali e fisici, per trovare sollievo e recuperare il proprio centro.


Quando muori resta a me

Zerocalcare
Bao, 2024
graphic novel, 304 pp.

Zerocalcare torna a scavare nella sua vita personale e nella storia familiare, dissotterrando i silenzi che contraddistinguono la relazione con il padre, qua raccontata per la prima volta. Si imbarca così in un viaggio che lo porta lontano da Rebibbia, verso il paesino tra le Dolomiti da cui proviene la famiglia paterna, e attraverso alcune delle pagine più buie della Storia del nostro Paese. Ne emerge anche una riflessione sulla mascolinità connessa alla gestione delle relazioni e delle emozioni.


Supernova Tarot

Federico Salis
Lo Scarabeo, 2024
78 carte 

Bellissimo mazzo di tarocchi disegnato da Federico Salis. Tra i personaggi stravaganti, le geometrie affilate e i colori immersivi emerge il suo sguardo queer sui corpi e sulla varietà umana.

Da abbinare a:

Tarocchi per persone pratiche.
Un metodo semplice e pop per imparare la cartomanzia

Alice Mastroleo
Lo Scarabeo, 2023
256 pp

Visto che in tema di tarocchi non sappiamo da che parte girarci, abbiamo deciso di iniziare da qui: un libro per approcciare i tarocchi nella maniera più semplice, diretta e pragmatica possibile. 


Blue #201

Sprea comics, 2023

Blue è stata una rivista antologica di fumetti erotici, pubblicata dal 1991 al 2009 fino al numero 200.

Per celebrare la sua storia, e commemorare il fondatore Francesco Coniglio, Sprea ha pubblicato un’edizione speciale 201 – “Il numero mai pubblicato”.

Zeen is a next generation WordPress theme. It’s powerful, beautifully designed and comes with everything you need to engage your visitors and increase conversions.

More Stories
illustration soft bondage fifty shades
Unfiltered thoughts about Fifty Shades of Grey – the book