the-book-night-club

Book Night Club

Il Book Night Club è il nostro gruppo di lettura che attraversa le tematiche della sessualità, delle relazioni, del corpo e dell’identità.

Ogni mese proponiamo una lettura e ne discutiamo sul gruppo Telegram.

Alla fine del mese ci ritroviamo in qualche dove a Torino per parlarne insieme.

Nessunə sale in cattedra e ognunə può condividere i propri pensieri in un ambiente orizzontale, informale e privo di ogni forma di giudizio.

Non è obbligatorio aver finito di leggere il libro per partecipare alla discussione: lo spoiler è l’unica cosa da temere.


La lettura in corso è Girlhood. In un corpo di ragazza di Melissa Febos, Nottetempo (2023) – saggio

COPERTINA-GIRLHOOD-MELISSA-FEBOS

Girlhood è una raccolta di saggi con i tratti di un memoir. Melissa Febos ci guida con lo sguardo lucido e consapevole del presente alla risalita dagli inferi dell’adolescenza – la girlhood -attraverso un processo di recupero e rielaborazione del passato che diventa una via di guarigione. Partendo dalla sua storia personale, dalle esperienze stratificate nel corpo di ragazza, traccia una memoria collettiva di quel periodo di improvvise metamorfosi che ridefiniscono i confini, la proprietà e il controllo del corpo femminile. Componendo un collage di memorie, storie di altre donne, riflessioni, letture di classici, racconti della mitologia greca e illustrazioni, Girlhood indaga come le narrazioni prescrittive e le regole che disciplinano il corpo femminile e l’esperienza sociale dell’essere donna interagiscono con la percezione di noi e del nostro corpo.

Ci incontriamo mercoledì 29 Maggio, ore 19:30, al Circolo dei Lettori in Via Bogino 9, Torino.

Ci interrogheremo sull’universalità delle storie che attraversano il corpo (femminile) e su come il genere plasma l’esperienza dell’adolescenza.

Tutto ciò che so sul sesso me l’hanno insegnato il capitalismo e il patriarcato.

Ti aspettiamo!


Quest’anno abbiamo letto:

Pure. Pensieri sessuali intrusivi di Rose Cartwright, Odoya (2021) – memoir

LIBRO-disturbo-ossessivo-compulsivo

Chi sono? Chi sono? Chi sono? Chi era quella persona in grado di pensare delle cose così terribili? La paura di non capire, di colpo, la ragione dei miei pensieri, di non riconoscere, improvvisamente, la voce dentro la mia testa che era stata Me da quando esisteva un Me. Il terrore di dubitare del proprio Io. Dov’é? Dove risiede e come si fa a trovarlo quando sparisce? Come fa una ragazzina di quindici anni che crede di essere una pedofila ad affrontare ogni giorno la scuola di periferia?

Pure è il memoir di Rose Cartwright che a 15 anni inizia ad avere pensieri intrusivi, vividi, di natura sessuale e pedofila che la raggiungono in momenti random, per migliaia di volte al giorno: peni, vulve e intrecci sessuali si insinuano prepotentemente nelle sue giornate disconnettendola dalla realtà e facendo sbriciolare le fondamenta della sua identità (sessuale).

Pure ripercorre gli anni di solitudine e smarrimento – sensi di colpa, ansia, depressione, autolesionismo, sviluppo di pensieri suicidi – di diagnosi mancate e terapie inefficaci.

Indice di gradimento del gruppo di lettura: 🆗


La figlia unica di Guadalupe Nettel, La Nuova Frontiera (2020) – romanzo

La-figlia-unica-La-Nuova-Frontiera-Guadalupe-Nettel

«Abbiamo sempre accudito i figli delle altre, e altre donne ci hanno sempre aiutato ad accudire i nostri. Certo che si creano legami tra i bambini e le madri sostitute.» «Ma non mi sembra una cosa così negativa. Neppure che ci si scambino i ruoli, perché noi madri sfinite possiamo riposare. Ti rendi conto che non molto tempo fa si usava assumere una donna per allattare i bambini? Tutto questo per dirti quanto è sempre stata permeabile la maternità.»

La maternità indagata da Nettel cancella i margini dei legami di sangue, dei ruoli sociali e anche delle specie; viene denudata di ogni valore simbolico e sovrastruttura lasciando spazio ai gesti e all’unicità delle relazioni di cura e accudimento, in un perimetro non giudicante che ridefinisce i contorni della famiglia e della genitorialità.

Indice di gradimento del gruppo di lettura: ❤️


Le cattive di Camila Sosa Villada, Sur (2021) – romanzo

Le cattive : Sosa Villada, Camila, Zavagna, Giulia: Amazon.it: Libri

C’è una cosa che imparo molto presto: siamo necessarie al desiderio, al desiderio proibito che gli abitanti della terra provano per noi. Desiderarci deve essere proibito con un castigo eterno, perché abbiamo osato andare contro le regole. Per punirci, ci dicono: nessuno vi desidererà. Eppure la vita non potrebbe funzionare senza di noi, lì, al di fuori da tutto. Crollerebbe l’economia, l’esistenza selvaggia divorerebbe ogni norma se le puttane non concedessero il loro amore carnale. Senza le prostitute, questo mondo affonderebbe nella cupezza dell’universo.

Le cattive sono un gruppo – un branco, una famiglia, un’alleanza – di donne trans che si prostituiscono al Parco Sarmiento di Cordoba.
Camila – tratteggiata a partire dall’esperienza personale dell’autrice – è la voce narrante che, mettendo da parte l’individualità e raccontando una storia collettiva, ci apre uno scorcio su questo mondo trans e ci avvicina a queste esistenze trans così lontane da noi.

Indice di gradimento del gruppo di lettura: ❤️‍🔥


I mangiafemmine di Giulio Cavalli, Fandango (2023) – romanzo

i mangiafemmine giulio cavalli fandango

Il problema non sono solo gli uomini che uccidono o che stuprano, il problema sono anche gli uomini che non uccidono e non stuprano ma hanno il terrore di avere prima o poi il bisogno di farlo. Nella loro testa è sempre la reazione sbagliata a una rabbia giusta. E se non delegittimiamo quella rabbia, la nostra salvezza dipenderà sempre dal buon cuore del nostro nemico.

Partendo da una società patriarcale e misogina che risulta lo specchio esatto della nostra società, questo romanzo tenta di delineare una distopia in cui il femminicidio – che sempre più frequentemente fa capolino nella cronaca nazionale – viene legalizzato e normalizzato.

Indice di gradimento del gruppo di lettura: 🙅


Letture precedenti:

Zeen is a next generation WordPress theme. It’s powerful, beautifully designed and comes with everything you need to engage your visitors and increase conversions.

More Stories
laboratorio contatto corpi retreat ritrovarsi le sex en rose
Il terzo Ritrovarsi – il retreat en rose