the-book-night-club

Book Night Club

Il Book Night Club è il nostro gruppo di lettura che attraversa le tematiche della sessualità, delle relazioni, del corpo e dell’identità.

Ogni mese proponiamo una lettura e ne discutiamo sul gruppo Telegram.

Alla fine del mese ci ritroviamo in qualche dove a Torino per parlarne insieme.

Nessunə sale in cattedra e ognunə può condividere i propri pensieri in un ambiente orizzontale, informale e privo di ogni forma di giudizio.

Non è obbligatorio aver finito di leggere il libro per partecipare alla discussione: lo spoiler è l’unica cosa da temere.


La lettura in corso è Le cattive di Camila Sosa Villada, Sur (2021) – romanzo

le cattive camila sosa villada gruppo lettura

Camila non ha ancora vent’anni quando si affaccia per la prima volta sulla zona più buia del Parco Sarmiento. Camila è una donna che ama, soffre, lotta. Camila è Cristian, un bambino che si prova di nascosto i vestiti della madre, i rossetti, gli orecchini, e trema alle sfuriate del padre. Camila è destinata a fare la puttana, a morire buttata in un fosso, così le hanno detto, così le hanno augurato.

Questa è la storia di Camila e del gruppo di donne trans che diventerà la sua famiglia: c’è La Zia Encarna, madre protettrice con i seni gonfi di olio motore, c’è María la Muta, che sogna di volare, c’è La Machi, capace di curare ogni male. Ci sono le notti senza fine, le botte dei clienti, gli insulti, le fughe dalla polizia. C’è la scoperta di sentirsi diversi, il rifiuto dei genitori, la solitudine, la povertà. C’è un’ironia caustica, c’è tutta la gioia di un’identità finalmente propria e la voglia di vivere di un corpo che rinasce, che fiorisce.

Ci incontriamo sabato 2 Marzo alla Libreria Bodoni in Via Carlo Alberto 41.

Ti aspettiamo!

Quest’anno abbiamo letto:


I mangiafemmine di Giulio Cavalli, Fandango (2023) – romanzo

i mangiafemmine giulio cavalli fandango

Il problema non sono solo gli uomini che uccidono o che stuprano, il problema sono anche gli uomini che non uccidono e non stuprano ma hanno il terrore di avere prima o poi il bisogno di farlo. Nella loro testa è sempre la reazione sbagliata a una rabbia giusta. E se non delegittimiamo quella rabbia, la nostra salvezza dipenderà sempre dal buon cuore del nostro nemico.

Partendo da una società patriarcale e misogina che risulta lo specchio esatto della nostra società, questo romanzo tenta di delineare una distopia in cui il femminicidio – che sempre più frequentemente fa capolino nella cronaca nazionale – viene legalizzato e normalizzato.

Indice di gradimento del gruppo di lettura: 🙅


Letture precedenti:

Zeen is a next generation WordPress theme. It’s powerful, beautifully designed and comes with everything you need to engage your visitors and increase conversions.

More Stories
abbracci al ritrovo le sex en rose
Il primo ritrovo Le Sex en Rose